DESIGN ARTIGIANALE

creativi e autoproduzione

gennaio 15th, 2015
BUON ANNO

IL MIO REGALO

Nome
Buon anno

Parola
Salvatore

Entriamo nel container. Ci stanno una stufa anni 80 a corrente, una tv, lo schermo con le telecamere, il bagno, un fornello elettrico, un lettino, e delle sedie con un tavolo.
Mamma subito mette la tavola con una bella tovaglia natalizia, acqua e Pepsi, forchette.
Si sono fatte le 19.30 sulla tavola ci stanno i maccheroni olive e capperi, il baccalà, la pizza di scarole rimasta da pranzo e i broccoli.
Mangiamo. Quando verso le 21.30 vado in bagno appena apro la porta mi investe un’aria congelata, siamo come minimo a meno due, non demordo, mi metto cappello e sciarpa, tutto va come previsto.
Il tempo passa tra musica, pubblicità, sigarette, caffè e il telefono di papà che squilla in continuazione. Sono i compagni di lavoro del vecchio cantiere, lo chiamano per gli auguri e per sapere se sta al caldo.
Papà li rassicura: «Ho la stufa e la mia famiglia qua.»
Cinque minuti prima della mezzanotte inizia il pianto di mamma, è il suo modo di salutare l’anno davvero tremendo che abbiamo alle spalle. Mentre papà fa di tutto per cercare di mantenere il cane che si spaventa per i botti io sto con lo spumante in mano. Meno tre, due, uno, Auguriiiiii.
Apro lo spumante e mi finisce da tutte le parti, preso tra gli abbracci di mamma e papà mentre con il telefono ci scambiamo gli auguri con mio fratello.

Leggete la storia di Salvatore

Vincenzo Moretti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>