DESIGN ARTIGIANALE

creativi e autoproduzione

febbraio 2nd, 2015
RITA MAZZOCCO

INSEGNA E COSTRUISCE CITTÀ

Nome
Rita Mazzocco

Parola
Zarinia

«Ciao Vincenzo, chi sono e che cosa faccio non saprei dirlo bene, comunque niente di speciale, veramente. Ho un passato remoto vissuto tra le note del piano di mio padre, musicista compositore (forse conosci Indifferentemente) e il suo modo assolutamente inconsueto di essermi padre, travestendosi più che altro da mago dell’incanto costante, tra passeggiate e discese nei “burroni” del Bosco di Capodimonte a condurre esplorazioni e raccontare storie e incursioni traboccanti amore nei vicoli di una Napoli profondamente amata e nostalgicamente rimpianta per la perdita di quelle tradizioni che avevano permeato l’infanzia del mio papà.
Infilarsi nei palazzi privati, fingersi allestitori di giardini per prendere l’aria buona di un vivaio ospitato nel cortile di uno di quegli incredibili palazzi di via Foria, dopo essersi già messi in pigiama, o alzarsi dal letto alle 11 di sera per andare a mangiare una sfogliatella a Porta Capuana e incantarsi alla vista delle “stelline per terra”, i frammenti di vetri impastati con l’asfalto che tappezzava il piazzale dell’allora stazionamento dei pullman diretti verso la provincia.»

Leggete la storia di Rita

Vincenzo Moretti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 6 = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>