DESIGN ARTIGIANALE

creativi e autoproduzione

ALICE NEL PAESE DELL’AUTOPRODUZIONE

Quando si parla di lavoro, di racconto e di passione per quello che si fa, Design Artigianale ha sempre considerato come suo manifesto la Chiave a stella” di Primo Levi, che narra la storia del chimico torinese che decidere di intraprendere un nuovo percorso di vita attraverso il mestiere di scrittore.

In questa occasione la citazione è attinente, poiché Romina Quaglieri è un ex-perito chimico che lungo il suo percorso professionale decide di cambiare e di dedicare tutte le sue energie alla passione che ha sempre avuto per la creatività. Una passione che ha doverosamente completato ed integrato con un percorso di studi dedicato al design, e che l’ha portata a diventare nel 2012 delegata AIPI per Lazio, Abruzzo e Molise.

Quaglieri-prodotti

In questi anni Romina incomincia ad autoprodurre le sue prime opere, ed a partecipare ad importanti eventi fieristici con il suo brand Romindesign (visita il sito web di Romina) come Homi Milano, il Fuorisalone, Homi Russia e che le consentono di raccogliere riscontri sulla stampa di settore.
Romina Quaglieri, come molti designer autoproduttori, è alla ricerca della sua nicchia di mercato e ci tiene a sottolineare che “la parte più difficile per un autoproduttore resta il mercato … c’è tanto da fare e si spera sempre affinché si riesca a completarsi anche su tale aspetto”. Allo stesso tempo sottolinea la grande importanza che gli artigiani hanno nella filiera dell’autoproduzione, poiché compartecipano alla buona riuscita del prodotto.
Infine, Romina, in merito al rapporto tra aziende ed autoproduttori, mi racconta della sua volontà di creare un laboratorio, popolato di creativi, che possa dialogare con il mondo imprenditoriale e viceversa.

Giovanni Di Vito

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno × 8 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>