DESIGN ARTIGIANALE

creativi e autoproduzione

marzo 16th, 2015
SCENARI DI INNOVAZIONE

SABRINA SGUANCI DI ARTEX IN 10 STORIE DI COLLABORAZIONE, SPERIMENTAZIONE E DESIGN

Scenari di Innovazione è promosso da Regione Toscana, in collaborazione con Confartigianato Imprese Toscana e con Cna Toscana, curato e organizzato da Artex Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale, nasce e si sviluppa con l’obiettivo di favorire l’innovazione delle produzioni artistiche e tradizionali toscane attraverso l’incontro tra scuola ed impresa e grazie alla ricostruzione di un rapporto costante tra sorgenti culturali e tessuti produttivi locali.

Il progetto-concorso si muove su due grandi tematiche: da un lato il recupero dell’antico rapporto tra sorgenti culturali territoriali – Licei artistici, Università, Isia e Accademie di Belle Arti – e il tessuto produttivo toscano. Dall’altro, la necessità di stimolare le produzioni toscane per renderle competitive e congruenti con quelle che sono le richieste dei mercati di riferimento. Scenari di Innovazione è patrocinato da Adi Toscana. (visita il sito web di scenari di innovazione)
Di questa esperienza vi presenteremo dieci storie che rappresentano, uno spaccato positivo di collaborazioni tra persone diverse: artigiani, imprenditori, giovani designer autoproduttori, che insieme e in questo progetto hanno concretizzato esperienze virtuose nel campo della sperimentazione e dove la dimensione tecnologica, l’innovazione sociale, attraverso le potenzialità progettuali del design hanno giocato insieme un ruolo fondamentale, per la definizione dei prodotti, valorizzando la dimensione atavica che i nostri materiali e le nostre tecniche di lavorazione hanno saputo e continuano, nonostante le difficoltà a suscitare negli immaginari dei consumatori.
Si parlerà di:

  • Atavismi e tecnologie, Elfi elettronica, Falegnameria Pacini e “Tamarindo” un sistema di ante in legno interattive e personalizzabili con decori retrolluminati a led disegnato da Sara Spinelli
  • Espressività e disabilità, design e innovazione sociale con tessili di recupero e i ragazzi disabili de Centro Spes di Uliveto Terme di Pisa e la Cooperativa Sociale Integra.
  • Startup innovative: Flowerssori e il “Kit pappa” di Miriam Gardelli
  • Sperimentare impasti ceramici con polveri di scarto del marmo: RossoRamina, Attucci Marmi e “Calcarea” di Francesca Gattello.
  • Fotoluminescenti per l’oreficeria: Noigioielli e “Saturno” di Cristina Daini
  • Ricerche materiche in tessitura: Diamantina Palacios e la “Cagoule” di Vanessa Rafaniello
  • Stampa digitale all’acqua per il marmo: Claudio Morelli della Morelli Marmi
  • Taglio laser su pelle e cuoio: Melissa, Manifattura Rossi e “Tagli di Luce” paravento in pelle conciata al vegetale di Giulia Mulinacci
  • Tessuti avanzati: Inntex e Amatec linea per outdoor di Martina Tiradossi
  • Trame tessili con filati in plastica riciclata: Laura de Cesare tessitrice e Rigenplast dell’Università di Pisa.

Sabrina Sguanci
Area ricerca e innovazione per il design dell’artigianato
Artex Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due × = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>